Fino a tornare a quel bambino che correva in mezzo a un prato
Allargando la sua bocca in un sorriso
Felice di essere soltanto una parte di quello scenario
Oggi invece testa bassa pugni chiusi guarda le tue gambe macinar chilometri
Ingoiare desideri senza un anima chiusa dentro un guscio ermetico

Tutto quello che ho sempre voluto è restare seduto immobile
Sull'asse di rotazione della terra guardare il giorno e la notte nascere e morire
Per capire di potere ancora respirare non è facile capire cosa c'è successo!

E tu sai anche che dell'esistenza rimangono quegli attimi piccoli istanti (per tanti)
Invisibili (sguardi complici) di verità che si incrociano
Poi si perdono nella nebbia dei ricordi dentro sospiri nascosti dietro sorrisi di denti
Sempre più affilati prova a ricordare quando eri felice di essere soltanto una parte di quello scenario
Oggi invece testa bassa pugni chiusi guarda le tue gambe macinar chilometri
Ingoiare desideri senza un anima (chiusa)dentro un guscio ermetico

Tutto quello che ho sempre voluto è restare seduto immobile
Sull'asse di rotazione della terra guardare il giorno e la notte nascere e morire
Per capire di potere ancora respirare non è facile capire cosa c'è successo!

Prova a ricordarti sospiri nascosti dietro sorrisi
Di denti sempre più affilati

Tutto quello che ho sempre voluto è restare seduto immobile
Sull'asse di rotazione della terra guardare il giorno e la notte nascere e morire
Per capire di potere ancora respirare non è facile capire cosa c'è successo!
Correct  |  Mail  |  Print  |  Vote

Tutto Quello Che Ho Sempre Voluto Lyrics

Linea 77 – Tutto Quello Che Ho Sempre Voluto Lyrics