Tutti noi abbiamo, o abbiamo avuto, un luogo fantastico dove rifugiarci sognando ad occhi aperti, lontano dalla gravit delle cose materiali; con la forza dell'immaginazione, la stanza dei giochi si trasforma in castello incantato, la piccola aiuola diventa il magico giardino di Foieiaux. A questo punto i miei piccoli lettori si chiederanno: ''Ma, e il luogo fantastico di Elio e le Storie Tese ? Eh ? Dov' il luogo fantastico di Elio e le Storie Tese ? Dov' ? Eh ? S, s, ci dite dov' il luogo fantastico di Elio e le Storie Tese ? No, a parte gli scherzi, dov' ? Ehi tipo, cagaci, dov' ? Nel senso, dov' il luogo fantastico di Elio e le Storie Tese ?''. Il curioso premiato con questa rivelazione: il luogo fantastico di Elio e le Storie Tese nel boschetto della mia fantasia. In esso vivono molti animali, quattro. Essi sono tutti vitelli, apparentemente identici; in realt si differenziano per i piedi, che sono - a seconda del genere di vitello - piedi di balsa, piedi di cobalto, piedi di spugna e piedi tonnati. Tutto sembra andare per il meglio, nel boschetto della mia fantasia; finch un brutto giorno...

Nel boschetto della mia fantasia
C'e' un fottio di animaletti un
Po' matti inventati da me,
Che mi fanno ridere quando sono triste,
Mi fanno ridere quando sono felice,
Mi fanno ridere quando sono medio;
In pratica mi fanno ridere sempre,
Quel fottio di animaletti
Inventati da me.
C'e' il vitello con i piedi di balsa,
Il vitello con i piedi di spugna
E indovina chi c'e':
C'e' pure il vitello coi piedi di cobalto,
C'e' il vitello coi piedi tonnati.
Quattro ne ho inventati,
Sono gli animali della mia
E della tua fantasia.
Ma un giorno il vitello dai piedi di balsa
Si reco' dal vitello coi piedi di cobalto.
Gli disse: "C'e' il vitello dai piedi tonnati
Che parla molto male di te:
Sostiene che i tuoi piedi
Non sono di vero cobalto,
Ma sono in effetti quattro piedi di pane
Ricoperti da un sottile strato di cobalto".
"Mio caro vitello dai piedi di balsa,
La tua storia e' falsa:
L'amico vitello coi piedi di spugna
Mi ha svelato la verita':
Egli ha nascosto una microspia
Nei tuoi piedi di balsa
E nei piedi tonnati,
Cosi' ha scoperto che tu, solo tu,
Sempre tu, anche tu,
Nient'altro che tu, proprio tu
Sei il vitello dai piedi di balsa
Inventore di una storia falsa.
Accusavi il vitello dai piedi tonnati
E per questo i tuoi piedi saranno asportati".
Ma la legge prevede una pena aggiuntiva
Per questo reato: l'ascolto forzato di...
Nel boschetto della mia fantasia
Ora c'e' un vitello senza piu' i piedi
Che invoca pieta', quand'ecco
Che un piccolo amico si avvicina:
"Mi presento, son l'orsetto ricchione
E come avrai intuito adesso ti inculo"
Correct  |  Mail  |  Print  |  Vote

Il Vitello Dai Piedi Di Balsa Lyrics

Elio E Le Storie Tese – Il Vitello Dai Piedi Di Balsa Lyrics