Lei ha due dita in gola
e sbratta piano solo bile al cesso
Io co' un mal di testa, porcoddio umbriaco lesso
Non capisco che sta a di' alle guardie fuori dal cancello
Stasera ho perso il cellulare e ho preso pure un destro
Lei mi diceva prima non beveva tanto spesso
Anche io è da un po' che non so' più lo stesso
Mi guarda e ride, io non riesco a dire "a"
La sua amica sul sofà, in tv la Serie A
Io per terra come un verme, come una radice
Lei si tocca la narice
Sorride ma non è felice
Vedo il quadro uscire via dalla cornice
Non riesco a capire quello che dice
In bocca sa di vernice

Il mio cuore paonazzo
Rallentiamo l'andazzo
Fuori pioggia di ghiacco
Sotto un tetto a Testaccio (ehi)
Lei apre i rubinetti
Borse sotto gli occhi, oasi
Vorrei bere dal suo pianto noisy
Arrotati pe' questo prodotto
Sette anni pe' uno specchio rotto
Noi, autodistruttivi kamikaze
T'ho preso tutto, ma non t'ho mai detto grazie
E ti prego di accorciare le distanze
Non bastano due stanze
A divide' i nostri cuori magneti
Grandi come pianeti
Tutt'uno con le pareti

La tua pelle di seta
Ho scordato quello che eri
I tuoi nei, bei momenti tuoi, quelli miei
I sorrisi quelli veri a trentadue quando non c'era lei
Al polso un Rolex fatto a morsi, denti tuoi sui polsi
Io che mi sento ricco vero come quando svolti
Tu che sorridi sul divano nei tuoi occhi rossi
Sei bella vera sempre
Non mi importa ciò che indossi
Correct  |  Mail  |  Print  |  Vote

Pianto Noisy Lyrics

Carl Brave – Pianto Noisy Lyrics

Songwriters: Carlo Luigi Coraggio
Pianto Noisy lyrics © Universal Music Publishing Group

LyricFind
Lyrics term of use