883Profumo

Anche se la nebbia ha un odore inconfondibile Misto di legna bruciata e foglie umide Sa un po’ d’autunno e di Naviglio torbido Sa un po’ si scuola e di freddo nello stomaco Sa della mia citt?, sa di universit? Sa di mattina, sa di sonno arretrato Sa di fuliggine e sa anche un p? di me Quello che sono e quello che sono stato C’? un profumo che passa e che va Sembra allontanarsi ma poi torner? C’? qualche profumo che con la sua scia Si attacca alla memoria e non vuole andar via Ricordo la prima volta che arrivai a New York Mi colp? subito il suo odore intensissimo Di ogni tipo di fritto immaginabile Di ogni tipo di cibo concepibile E di caffetteria Di ferro e ferrovia Che dalla metro sale e scivola in strada Aromi di boutique Di sporco e liquidi L’odore torrido del mondo che cambia C’? un profumo che passa e che va Sembra allontanarsi ma poi torner? C’? qualche profumo che con la sua scia Si attacca alla memoria e non vuole andar via Ed il divano che sa di pelle morbida Di pizza al taglio in salone e di complicit? Candele alla vaniglia e film alla TV E quei prodotti che spruzzi sempre in giro tu Riconoscibile Indescrivibile Non assomiglia ad una cosa precisa C’? in ogni stanza e Mi fa sentire che ? il mio profumo ? il profumo di casa C’? un profumo che passa e che va Sembra allontanarsi ma poi torner? C’? qualche profumo che con la sua scia Si attacca alla memoria e non vuole andar via C’? un profumo che passa e che va Sembra allontanarsi ma poi torner? C’? qualche profumo che con la sua scia Si attacca alla memoria e non vuole andar via C’? un profumo che passa e che va Sembra allontanarsi ma poi torner? C’? qualche profumo che con la sua scia Si attacca alla memoria e non vuole andar via……… (Grazie a Poppy per questo testo)
Lyricsfreak.com © 2014